Cordoglio e commozione per i due tecnici del soccorso alpino e speleologico vittime del terremoto in Nepal

Con profondo cordoglio e forte commozione il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico dà la notizia della morte in Nepal, di Gigliola Mancinelli e Oskar Piazza, due membri del CNSAS impegnati in un’autonoma spedizione esplorativa di alcune forre nella zona di Langtang, a 30 chilometri dalla capitale Katmandu.

Oskar Piazza, trentino, era membro e istruttore della Scuola Nazionale Tecnici Alpini del CNSAS, mentre Gigliola Mancinelli, marchigiana, medico anestesista, era istruttrice nazionale della Scuola Medici del CNSAS.

Il paese di Langtang è stato colpito da una grande valanga, che ha provocato anche il ferimento di Nanni Pizzorni, un altro speleologo del CNSAS, ligure. Illeso Giuseppe Antonini, il quarto membro della spedizione, direttore della Scuola Nazionale Forre.

La notizia della tragedia è arrivata a più di 24 ore dal terremoto tramite telefono satellitare, dopo numerosi tentativi di mettersi in contatto con il gruppo italiano, tentativi andati a vuoto per le attuali forti difficoltà di comunicare con il Nepal.

 

 

                  Pier Giorgio Baldracco
 Presidente Nazionale CNSAS

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.